di Claudio Della Volpe,  23/8/2019

Un nuovo studio ribalta i ruoli delle varie fonti nel recente aumento delle emissioni di metano che impattano negaticamente sulla crisi climatica. I principali responsabili non sono più le sorgenti biogeniche (zone umide, animali, discariche) ma i combustibili fossili. E in questi il fracking (gas e petrolio da scisto) è responsabile di oltre metà dell'incremento, pur essendo ancora marginale a livello di produzione.

 

Continua a leggere nel pdf allegato

Feed RSS

Blog Aspo Italia

JSN Epic is designed by JoomlaShine.com