Questo sito utilizza solamente cookie di tipo tecnico necessari al normale funzionamento del sito. Cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie. Per rimandare la decisione clicca su "Chiudi". Clicca qui per approfondire.

di Claudio Della Volpe,  23/8/2019

Un nuovo studio ribalta i ruoli delle varie fonti nel recente aumento delle emissioni di metano che impattano negaticamente sulla crisi climatica. I principali responsabili non sono più le sorgenti biogeniche (zone umide, animali, discariche) ma i combustibili fossili. E in questi il fracking (gas e petrolio da scisto) è responsabile di oltre metà dell'incremento, pur essendo ancora marginale a livello di produzione.

 

Continua a leggere nel pdf allegato

Feed RSS

Blog Aspo Italia

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com