Questo sito utilizza solamente cookie di tipo tecnico necessari al normale funzionamento del sito. Cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie. Per rimandare la decisione clicca su "Chiudi". Clicca qui per approfondire.

                                                                                       La Missione di ASPO

          ASPO internazionale, e la sua sezione Italiana (ASPO-Italia), sono nate come gruppi di scienziati e ricercatori indipendenti impegnati soprattutto sulla questione dell’esaurimento delle risorse, in particolare di quelle petrolifere. ASPO, nata nel 2002, si è ampliata e sviluppata negli ultimi anni e conta ormai sezioni in quasi tutti i paesi detti occidentali. La “mission” dell’associazione si è ampliata e adesso comprende una visione ampia di tutto quello che ha a che vedere con il consumo delle risorse, senza trascurare i loro effetti ambientali, in particolare il riscaldamento globale.ASPO-Italia è nata formalmente nel 2003 con gli stessi scopi e obbiettivi di ASPO internazionale, ma con una maggiore enfasi sulle energie rinnovabili.
          ASPO ha oggi accumulato dati e esperienza che pongono l’associazione all’avanguardia in molti campi, come lo studio e la modellizzazione della disponibilità di risorse fossili, ma anche su innovazioni si prodotto nel campo dell’energia rinnovabile e dell’efficienza energetica. I membri di ASPO-Italia sono impegnati in progetti internazionali estremamente innovativi, come sistemi eolici ad alta quota (progetto kitegen), sistemi di trasporto basati sulla trazione elettrica, sistemi agricoli innovativi per i paesi emergenti, innovazioni nel campo dell’energia fotovoltaica e molti altri campi. ASPO-Italia è in grado di connettere una strategia regionale italiana attraverso ASPO internazionale, con strategie e gruppi europei e con una globale, per stimolare ricerca e sviluppo, riconversione territoriale e comunicazione in favore di interventi utili ad attenuare la crisi in atto.
ASPO-Italia si propone di mantenere il proprio ruolo di serbatoio di pensiero raccogliendo i contributi di ricercatori e studiosi sia a livello nazionale come internazionale. Intende anche concretizzare il proprio impegno a livello divulgativo, come pure a livello politico interagendo ufficialmente con entità governative come la EC, e i governi nazionali. Intende anche confrontarsi direttamente con le associazioni che si occupano di risorse energetiche e di petrolio, come la International Energy Agency (IEA), il Word Energy Council (WEC) e altre.
Nel suo ruolo di diffusione di informazione ASPO-Italia ha organizzato il quinto convegno internazionale ASPO (ASPO-5) a San Rossore nel Luglio 2006 e il primo convegno nazionale di ASPO-Italia (ASPOItalia-1) a Firenze nel Marzo 2007. Il sito dell’associazione ASPO internazionale si trova a www.peakoil.net, quello della sezione italiana a http://www.aspoitalia.it Quest’ultimo contiene molteplici articoli scritti da membri di ASPO-Italia. Notizie e commenti sull’attività dell’associazione si trovano al blog, http://www.aspoitalia.blogspot.com e al forum di discussione http://groups.yahoo.com/group/petrolio

Alcuni libri e pubblicazioni di membri ASPO-Italia:

• Storia Petrolifera del Bel Paese, di Ugo Bardi e Giovanni Pancani, ed. Le Balze, 2006
• La questione risorse, di Ugo Bardi, in “Chi Vuol Salvare il Mondo” a cura di Vittorio Martinelli, editori Riuniti 2005
• Le Nuove Fonti di Energia Rinnovabile, di Domenico Coiante, Franco Angeli, 2004
• Le Mucche non mangiano cemento, Luca Mercalli e Chiara Sasso, SMS 2004
• La Fine del Petrolio, di Ugo Bardi, Editori Riuniti 2003


Segnaliamo inoltre progetti di ricerca e/o divulgazione in corso, gestiti o diretti da membri di ASPO-Italia (in ordine alfabetico di titolo).

• Il progetto del VI programma quadro AQUASOLIS coordinato da Ugo Bardi per la produzione di acqua potabile e per l’agricoltura utilizzando energia solare
• Il sito “area azzurra elettrica” dedicato ai veicoli elettrici http://www.aae.it gestito da Massimo de Carlo
• Il sito dell’Associazione Meteorologica Italiana www.Nimbus.it di cui Luca Mercalli e presidente
• La rivista “Energia dal Sole” www.energiadalsole.it diretta da Leonardo Libero
• Il sito www.ecquologia.it, gestito da Francesco Meneguzzo.
• Il progetto “Kitegen” per generatori eolici ad alta quota di Massimo Ippolito (www.kitewindgenerator.com)
• Il blog “petrolio” http://petrolio.blogosfere.it gestito da Debora Billi
• Il progetto “Purificazione del silicio” diretto da Ugo Bardi e Toufic el Asmar in collaborazione con Italbrevetti per la produzione di materiali ultrapuri per l’industria fotovoltaica
• Il progetto del VI programma quadro RAMSES coordinato da Toufic El Asmar, per un sistema integrato di energia solare per l’agricoltura.
• Il progetto del VI programma quadro REACt (www.crear.unifi.it/projects/REACt/index.htm) coordinato da Toufic El Asmar, per un sistema di riscaldamento/raffreddamento solare.
• L’associazione “Rientrodolce” http://www.rientrodolce.org di cui è segretario Luca Pardi
• Il gruppo di discussione “società solare” http://it.groups.yahoo.com/group/societasolare/ gestito da Giorgio Nebbia.
• Molteplici progetti a livello locale sulle energie rinnovabili, l’efficienza energetica e altri campi

Feed RSS

Blog Aspo Italia

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com