Esportazioni di petrolio USA

(Comunicato ASPO-Italia, 11 luglio 2014)

Recentemente la stampa ha riportato la notizia che il governo USA ha autorizzato l’esportazione di petrolio. Tale notizia, anche a causa della cattiva titolazione degli articoli di giornale, è diventata, nell’opinione pubblica la prova che gli Stati Uniti sono diventati esportatori di petrolio e di gas, grazie alle nuove tecniche di estrazione che vanno sotto il nome di fracking (fatturazione idraulica). Questa affermazione è priva di fondamento in quanto l’esportazione riguarda una quantità di petrolio nettamente inferiore a quella che viene costantemente importata per soddisfare il fabbisogno nazionale. Gli Stati Uniti NON SONO ESPORTATORI NETTI DI IDROCARBURI e probabilmente non lo saranno mai. Nel 2013 i consumi di petrolio negli USA ammontavano in media a più di 19 milioni di barili al giorno mentre la produzione si attestava sugli 11-12 milioni di barili al giorno. Una differenza di 7-8 milioni di barili che non potrà essere facilmente colmata.


Articolo sul Blog di ASPO Italia: "Import-Export di...propaganda".

 

 

 

Feed RSS

Blog Aspo Italia

JSN Epic is designed by JoomlaShine.com